Mostra a Milano: Edward Hopper

il quadro Nighthawks di hopper in cui si vede dalla vetrina l'interno di un bar

Edward Hopper, l'artista che sapeva dipingere il silenzio. 

Il Palazzo Reale di Milano, nel 2010, ospitò la prima retrospettiva italiana del grande pittore realista americano Edward Hopper. "Non dipingo quello che vedo, ma quello che provo", diceva l’artista, per spiegare come il suo forte realismo riuscisse a far trasparire un sentimento struggente e poetico. Delle sue opere, che siano paesaggi urbani o rurali, colpisce il senso di solitudine, di estraniazione, che caratterizza le rare figure umane che ritrae. Di lui è stato detto che sapeva "dipingere il silenzio".

Chi è Edward Hopper

Edward Hopper, nato nel 1882 a New York e morto nel 1967, è stato un pittore e un illustratore americano famoso per i suoi dipinti in cui raffigurava la solitudine degli individui e il silenzio che li circondava. Era un importante esponente del Realismo americano, una corrente artistica sviluppatasi tra la metà del XIX secolo e l'inizio del XX, che intendeva ricreare ciò che è vero, reale, raffigurando scene di vita di tutti i giorni nelle città americane.

16 novembre 2023
Articoli correlati

Seguici su

Comesipronuncia.it by Patrizia Serra · P.IVA 06327520968 · Iscrizione al registro: 900301 · Attività dei Giornalisti Indipendenti