Donne filosofe

Sembra che le donne e la filosofia non abbiano nulla in comune, ma non è così. Vediamo perché.

Esistono donne filosofe?

Le donne filosofe esistono e sono sempre esistite, peccato che il loro pensiero sia passato inosservato per secoli o appositamente dimenticato dai colleghi maschi. 
La filosofia occidentale è sempre stata dominio maschile ed erano gli stessi illustri colleghi maschi a sostenere con forza l’idea che le donne, troppo emotive e sensibili, non fossero in grado di dedicarsi all’attività filosofica.
Lo ha confermato anche Umberto Eco scrivendone nella sua rubrica La bustina di Minerva (L’Espresso) di parecchi anni fa: “Non è che non siano esistite donne che filosofassero. È che i filosofi hanno preferito dimenticarle, magari dopo essersi appropriati delle loro idee.”

Eccovi i nomi di alcune grandi filosofe difficili da pronunciare:

Hannah Arendt Germania - Stati Uniti
Ágnes Heller Ungheria
Ipazia di Alessandria Egitto
Luce Irigaray Belgio
Martha Nussbaum Stati Uniti
Ayn Rand Russia - Stati Uniti
Edith Stein Germania
Simone de Beauvoir Francia
Hildegard von Bingen Germania
Simone Weil Francia
Mary Wollstonecraft Gran Bretagna
María Zambrano Spagna
29 febbraio 2024
Articoli correlati

Significato e pronuncia corretta

Seguici su

Comesipronuncia.it by Patrizia Serra · P.IVA 06327520968 · Iscrizione al registro: 900301 · Attività dei Giornalisti Indipendenti