I nomi delle rock band

Pubblicata in: News 22/01/2015

 

Photo by Flickr user Wok

I gruppi musicali più famosi: le curiosità, le origini dei nomi e le pronunce corrette

 

Kiss
Prima di unirsi ai Kiss, la band hard rock americana, Vinnie Vincent, chitarrista e cantautore, aveva già scritto la colonna sonora della famosa serie televisiva Happy Days.

Red Hot Chili Peppers
Il nome originale della band americana Red Hot Chili Peppers era Tony Flow and the Majestic Masters of Mayhem... non proprio destinato al successo come nome. Per fortuna, dopo i buoni risultati delle prime esibizioni, si è capito che era  il caso di sceglierne uno più facile da ricordare.

Rush
Geddy Lee, il musicista e cantautore canadese, voce principale del gruppo rock Rush, all’anagrafe è Gary Lee Weinrib. La madre, una donna polacca con un forte accento, non riusciva a pronunciare correttamente il nome di suo figlio Gary, così, quando i suoi amici la sentirono chiamarlo “Geddy”,  il soprannome non gli si scrollò più di dosso.

Jethro Tull
I Jethro Tull, il gruppo progressive rock inglese, ha inspiegabilmente preso il suo nome da un agronomo, tale Jethro Michael Tull (1674-1741), che ha inventato la seminatrice, la macchina agricola che ha sostituito la semina a mano.

System of a Down
Il gruppo musicale hard rock è americano ma l’anima è armena. La band, infatti, è formata da quattro musicisti di radici armene: Serj Tankian (lead vocalist e frontman), Daron Malakian (voce e chitarrista), Shavo Odadjian (bassista) e John Dolmayan (batterista). Da tenere presente: quando trovate cognomi che finiscono in ian o yan, sono senza dubbio di origine armena.

Pearl Jam
Il nome della band, come ha spiegato il frontman Eddie Vedder, fa riferimento al modo in cui le perle si creano: “Il nome si riferisce alla perla in sé… e al processo naturale che le da vita. Praticamente, si prendono escrementi e scarti che diventano qualcosa di bello.” La perla si forma quando nell’ostrica entra un parassita, un elemento esterno, una larva… il mollusco reagisce all’intrusione secernendo una sostanza madreperlacea dura che ricopre l’intruso e lo isola. Ed ecco nata una perla... e anche una band.

Black Sabbath
Tony Iommi, chitarrista e fondatore del gruppo heavy metal Black Sabbath, quando era ancora giovane e sconosciuto, perse la punta di due dita della mano destra lavorando in fabbrica, alle prese con una pressa. Dapprincipio pensò che non avrebbe più potuto suonare la chitarra e cadde in una profonda depressione, poi, ispirandosi a Django Reinhardt, un apprezzato chitarrista jazz che suonava con due dita paralizzate, Tony creò due piccole protesi di gomma e cuoio per sostituire le falangi mancanti. E fu così che ricominciò a suonare alla grande.

R.E.M.
La band americana ha scelto come nome l’acronimo di Rapid Eye Movement, la fase profonda del sonno. La ragione di questa scelta? Michael Stipe, il vocalist del gruppo, ha scelto a caso da un dizionario.

Depeche Mode
La band ha preso il nome in prestito da una rivista di moda francese Dépêche mode, per l’appunto. Il motivo di tale scelta? Perché suonava bene come nome. In francese, dépêche significa telegramma, missiva, mentre mode è la traduzione di moda.

Guns N' Roses
Axl Rose, il cantante solista e membro originale della band hard rock Guns N' Roses, all’anagrafe è William Bruce Rose. Il suo nome d’arte, Axl Rose, è l’anagramma di oral sex… e non c’è bisogno di tradurre.

Lynyrd Skynyrd
La rock band americana per il suo nome si è ispirata a Leonard Skinner, un professore di liceo noto perché odiava gli studenti con i capelli lunghi, i quali venivano spesso e volentieri sospesi senza una vera ragione.

AC/DC
Malcom Young, il chitarrista scozzese, ormai naturalizzato americano, prima di diventare famoso lavorava come meccanico in una fabbrica di reggiseni. E proprio su una macchina da cucire aveva visto la scritta AC/DC, che diventò poi il nome del suo gruppo.

 

Condividi su

Trova il nome difficile da pronunciare

Iscriviti alla newsletter

Seguici su

Questo sito utilizza cookie. Proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni OK